Your browser (Internet Explorer 6) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.
X

Nuova legge elettorale, quali scenari possibili

Legge elettoraleLe dichiarazioni di Pier Ferdinando CasiniAddio al sogno centrista, torno con Alfano e Forza Italia” hanno aperto una nuova discussione in merito alla legge elettorale, che sembra venire avanti, frutto dell’accordo tra Renzi e Berlusconi.

Una legge elettorale che premia le coalizioni, le aggregazioni per superare la soglia del 38% per aver diritto al premio di maggioranza, e che penalizza i piccoli partiti che rischiano di non superare la soglia del 4,5% , che permetterebbe la rappresentanza in Parlamento.

La “geografia politica” attuale vede tre grandi partiti/movimenti, Forza Italia, Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, gli unici a non aver problemi di soglia di sbarramento, oltre alla Lega Nord se sarà inserito la norma territoriale ( l’8% in almeno tre regioni)

Tutto questo porterà, sia in ottica “vittoria” e conseguente premio di maggioranza, ad aggregarsi attorno ai tre grandi partiti da parte di quelle forze che da sole rischierebbero di rimanere fuori dal Parlamento.

Probabilmente le prossime elezioni europee saranno il banco per misurare la reale forza elettorale (al di la dei sondaggi che ultimamente non sembrano essere molto affidabili) e permetteranno ragionamenti più ponderati per un futuro sviluppo di nuove aggregazioni.

Forte dei grandi blocchi europei , Partito Popolare e Socialisti Europei, Casini anticipa le mosse e posiziona l’UDC nel blocco popolare e si allinea nel fronte moderato con Forza Italia e Nuovo Centro Destra.

I dati elettorali delle europee faranno capire se l’UDC ha la forza di continuare a sopravvivere in solitaria o dovrà fondersi con il NCD per non vedersi portatore d’acqua al fronte moderato, nel caso non superasse la soglia minima e non riuscisse ad avere parlamentari eletti.

Con l’esplosione del Movimento di Grillo e Casaleggio è stato messo in soffitta il bipolarismo, ma il futuro sarà la scelta tra tre grossi blocchi politici?

Commenta la notizia  

nome*

email*

sito web

Invia Commento