Your browser (Internet Explorer 6) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.
X

Non hai i soldi quindi in politica non puoi comunicare

vota-antonioDiciamo sempre che, anche in politica, per fare comunicazione dobbiamo affidarci ad un professionista.

Si sprecano le battute sul “cugino” di turno, che si considera esperto di Facebook perché ha una pagina con 254 mi piace, al quale molti politici affidano la propria comunicazione.

Un professionista ha un costo per prestazioni, su questo non ci piove, quindi chi non se lo può permettere perché è un “misero” consigliere comunale che presta il suo tempo libero alla politica non può comunicare?

In un periodo come quello che stiamo vivendo, dove si è alla ricerca del contatto con l’elettore più vicino possibile, un partito può permettersi di non fa fare comunicazione ai suoi livelli più bassi?

Ovviamente la mia risposta è NO.

Quindi la soluzione?

Io alcune ne ho in mente, ma mi piacerebbe sentire il tuo parere e poi magari approfondirlo in altri post!

  • Buongiorno. Ho fatto comunicazione per conto di un partito politico (io e lei ci siamo incontrati ad una sua lezione a Genova nella sede di quel partito, nel gennaio 2015) Sono d’accordo con lei: un partito non può permettersi assenza di comunicazione – o, forse peggio: ampie lacune -ma impratichirsi sui social (ove, almeno i militanti della sezione cittadina di mia ex appartenenza, credono d’essere dei draghi e le risparmio gli spianti peraltro ben visibili) impratichirsi, dicevo, non è facile. Molti ignorano le semplici norme grammaticali, in vita loro han letto lo zero spaccato e dentro FB, ad es., perdono l’orientamento e non capiscono se si trovano sul loro profilo, su una Pagina ect ect. A me piacerebbe sentire le sue soluzioni e discuterne con lei: non sono più una ragazzina, ma imparare è sempre cosa buona e giusta. Grazie dell’attenzione. Renata.

    Renata

    15 febbraio 2017

  • Buon giorno Renata, purtroppo la grammatica è un “problema” di tanti! Sono convinto che un partito debba insegnare a fare comunicazione ad ogni livello, ma purtroppo la comunicazione è sempre relegata sempre nel fondo delle priorità. Inoltre ci vuole la volontà di imparare e non pensare di essere tutti fenomeni solo per qualche like ricevuto. Grazie del tuo commento e della tua voglia di apprendere, cercherò nei prossimi post di dare alcune indicazioni di base!

    Stefano Fantinelli

    15 febbraio 2017

  • Concordo con quanto afferma, eh sì la comunicazione è relegata negli angoletti oscuri. Eppure, partiti diversi da quello in cui ho partecipato, mi appaiono leggermente meglio strutturati, quanto meno a livello nazionale (inteso come Italia, e non come regione nella filosofia bossiana.) Seguirò con interesse.

    Renata

    15 febbraio 2017

  • *Chiedo scusa: Renata Maccheroni è il nome completo.

    Renata Maccheroni

    15 febbraio 2017

Commenta la notizia  

nome*

email*

sito web

Invia Commento