Your browser (Internet Explorer 6) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.
X

La comunicazione variabile del Partito Democratico

Comunicazione variabileLa linea politica di un partito si pensa sia basata sulla coerenza,  quello che si dice e si divulga sulla stampa e su altri media dovrebbe essere la sintesi di un progetto politico che con coerenza si porta avanti a tutti i livelli.

Come livelli intendo che quello che dice il Segretario o altri esponenti di spicco nelle tv nazionali, sui giornali, nel parlamento, sia lo stesso che poi a livello locale viene portato avanti, appunto con coerenza, allo stesso modo.

Purtroppo non è così e soprattutto il Partito Democratico è specializzato in una “comunicazione variabile” rispetto al livello dove è indirizzata.

Accoglienza a tutti gli immigrati, Ius Soli, voto agli immigrati, sono alcuni degli “slogan” che il PD propaganda con manifesti, dichiarazioni televisive nazionali, interviste rilasciate alle più importanti firme del giornalismo.

A livello locale? Tutta un’altra storia “Serve un tetto per l’immigrazione, così non si può più andare avanti, le nostre città stanno diventando una polveriera” sono le dichiarazione del Sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, simbolo del PD nella sua città che guida da oltre 6 anni. Sono dichiarazioni che se fatte da un leghista di turno, vengono contrastate dalla sinistra nei più importanti talk show nazionali.

Quanti di voi avranno sentito tacciare di egoismo, localismo, razzismo e tanto altro, sempre il leghista di turno che coerentemente portava avanti “Prima il Nord” che è la sintesi politica uscita dal Congresso che aveva eletto  Segretario della Lega Nord , nel 2012,  Roberto Maroni 

Sempre nella rossa Emilia Romagna c’è un candidato alle primarie del PD, per decidere il candidato Sindaco, che mette in bella mostra il simbolo della Lista Civica “Prima Castenaso” affiancato a quello del Partito Democratico.

Prima

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prima Castenaso è meno egoista, localista, razzista, ecc. di Prima il Nord? Ovviamente si! Lo dicono i democratici a livello locale, perché conoscono il polso della situazione, perché i cittadini questo vogliono e quindi si cambia comunicazione ergo progetto politico.

Comunicazione variabile rispetto i livelli o solita presa in giro dei cittadini con il solo intento di carpirgli il voto?

Commenta la notizia  

nome*

email*

sito web

Invia Commento