Your browser (Internet Explorer 6) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.
X

Governo Letta, fine della “guerra civile fredda”?

Governo LettaIl Governo Letta che sta per presentarsi alla Camera e al Senato per chiedere la fiducia, sostenuto dal PD, Pdl e Scelta Civica, potrebbe segnare la conclusione della “guerra civile fredda”, come molti l’hanno definita, che è stata sotto i nostri occhi negli ultimi 20 anni.

Abbiamo assistito ad una contrapposizione tra due parti politiche che hanno cercato di sconfiggere l’avversario nella vita politica e non nelle urne elettorali. Toni del tipo “comunisti” o “nano malefico” forse scompariranno dalla comparsate in televisione degli esponenti politici, ora che saranno uno di fianco all’altro a sostenere il Governo.

Anni di “antiberlusconismo” o “anticomunismo” sono serviti come collante di due partiti che hanno mille sfaccettature al loro interno, evidenziate soprattutto a sinistra durante l’elezioni del Capo dello Stato, ma che hanno ormai segnato soprattutto le basi dei partiti e del’elettorato di PD e PDL.

Mentre i politici non faticheranno a mettere a freno la loro contrapposizione ventennale, sarà molto più difficile per un elettorato che ha fatto di queste contrapposizioni una bandiera per giustificare errori da una parte e dall’altra,  alimentata a dovere dai giornali e talk show che su questo hanno vissuto e prosperato.

Tutti dovranno imparare ad abbassare i toni  e sostituire una contrapposizione faziosa in una competizione politica, anche dura, ma rispettosa dell’avversario.

Commenta la notizia  

nome*

email*

sito web

Invia Commento