Your browser (Internet Explorer 6) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.
X

Europa dei Popoli l’unica soluzione

Europa dei PopoliDa giorni leggiamo della crisi dell’Ucraina, di una “guerra civile” tra diversi popoli che sono dentro ad una stessa Nazione, di morti e di scontri, e la cosa più facile è prendere le parti di una parte.

Non ho le competenze o le conoscenze per analizzare una questione così intricata di Politica estera, ma rimette sicuramente sul tavolo delle discussione il principio di “Autodeterminazione dei Popoli”

“Il principio di autodeterminazione dei popoli sancisce il diritto di un popolo sottoposto a dominazione straniera ad ottenere l’indipendenza, associarsi a un altro stato o comunque a poter scegliere autonomamente il proprio regime politico.Tale principio costituisce una norma di diritto internazionale generale, cioè una norma che produce effetti giuridici (diritti ed obblighi) per tutta la Comunità degli Stati. Inoltre questo principio è anche una norma di ius cogens, cioè diritto inderogabile, cioè che esso è un principio supremo ed irrinunciabile del diritto internazionale, per cui non può essere derogato mediante convenzione internazionale.” recita Wikipedia

Questa purtroppo rimane solo teoria perché poi è quasi sempre l’economia a dettare le leggi di convenienza di autodeterminazione, dove non ci sono interessi economici la comunità mondiale agevola questo principio, dove invece gli interessi economici son forti la comunità mondiale si erge a paladina di quella o quell’altra parte.

Il riconoscimento delle diversità, quindi l’autodeterminazione, è il punto cardine che dovrà affrontare anche l’Europa, per diventare un soggetto unico riconosciuto da tutti e non una comunità di interessi dove i forti ( vedi Germania) cannibalizzano i deboli (vedi Grecia, Spagna, Italia, ecc.) utilizzando la supremazia economica identificata nella moneta unica cioè l’Euro.

Se in molte parti d’Europa aumenta il consenso al No Euro, dovrebbe far pensare attentamente, valutare perché economie così diverse non possono convivere con un’unica moneta, che dovrebbe essere la risultanza di quelle economie.

Rivedere tutta la struttura e arrivare ad una vera Europa dei Popoli, dove sono riconosciute le diversità, dove diverso non vuol dire essere migliore o peggiore, dove i banchieri o lo Stato forte non decidono il bello e soprattutto il brutto tempo per tutti, è a mio avviso l’unica strada per cercare di risolvere anche situazioni come quella dell’Ucraina.

Commenta la notizia  

nome*

email*

sito web

Invia Commento