Your browser (Internet Explorer 6) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.
X

Porcospino, il mio animale totem

porcospino Quando avevo 14-15 anni io stavo con gli Indiani contro i Cow Boy, anche se i film li dipingevano sanguinari, violenti, insomma erano i cattivi. Da allora è diventata una passione, ho letto libri, visto film poco noti ma che cercavano di spiegare le usanze e la vita di questo Popolo, ho partecipato a dibattiti, ho incontrato Nativi Americani.

Un’incontro in particolare ha segnato la mia vita, un’incontro occasionale, vicino ad un bar anonimo nella pianura padana “Il tuo animale Totem è il Porcospino” mia ha detto questo anziano Lakota dopo pochi minuti di chiacchiere.

Da allora sono successe cose strane, tante … troppe cose mi conducevano spesso verso quel dolce animaletto. A 11 anni di distanza da quell’incontro, il Porcospino è parte della mia vita, niente di eccezionale …. ma c’è!

 

 

Uomo Medicina

Nella Ruota di Medicina dei Nativi Americani al Porcospino viene assegnato il posto del bimbo innocente.

Il suo essere infatti è pacifico e amichevole, non attacca mai per primo. Quando poi gli capita, e succede di rado, di venire attaccato da un altro animale, gli bastano le sue spine per difendersi. Le qualità tipiche che il porcospino impersona sono la fede e la fiducia. La fede, secondo il vecchio detto, può spostare le montagne ed è quindi da considerare come una forza molto potente. Il porcospino può insegnare a essere aperti, a scoprire ogni giorno qualcosa di nuovo e meraviglioso e a liberarsi ogni tanto dal mondo troppo serio e rigido degli adulti. Esso ha mantenuto intatta la sua capacita di stupirsi come un bambino e di nutrire una spensierata fiducia nel piano divino, che provvederà dall’alto a far procedere tutto nel migliore dei modi. L’amichevolezza e il carattere aperto nei confronti degli altri aiutano infatti ad aprire i cuori e a dividere con essi gioia e amore.

  • Bello !!! Il mio è sempre stato il pastore tedesco ma io l’ho sempre chiamato CANE LUPO

    Raffaella

    11 dicembre 2012

  • I nativi avevano solo il Lupo, ma è sicuramente la linea giusta.

    Stefano Fantinelli

    11 dicembre 2012

Commenta la notizia  

nome*

email*

sito web

Invia Commento